MACEDONIA E ALBANIA–VIAGGIO DI GRUPPO

PARTENZE di GRUPPO

7 agosto 2011

1° giorno - ROMA/SOFIA
Partenza da Roma Fiumicino nel pomeriggio con volo di linea Alitalia per Sofia. Sistemazione in hotel.

2° giorno - SOFIA/KRIVA PALANKA/S. NAGORIKANE/SKOPJE
Partenza per la Macedonia. Incontro con la guida macedone alla frontiera. Proseguimento per visitare il Monastero S. Yoakim Osogovski vicino alla città di Kriva Palanka. E’ considerato, per importanza, il secondo monastero della Macedonia. Proseguimento per la chiesa di S. Giorgio a Staro Nagorikane. Costruita nel 1313, conserva all’interno numerosi e ben conservati affreschi attribuiti a due tra i più famosi artisti dell’epoca: Evtichie e Mihailo. L’iconostasi, anch’essa di epoca medievale, è considerata tra le più preziose della Macedonia. Arrivo a Skopje e sistemazione in hotel.

3° giorno - SKOPJE
Partenza per il Monastero S. Panteleimon situato sul Monte Vodno. Segue la visita della Capitale macedone: il Museo Nazionale, la Chiesa S. Kliment Ohridski, la Moschea (da fuori), la Fortezza “Kaleto”, la Chiesa S. Spas con l’incredibile iconostasi alta sei e lunga dieci metri, realizzata interamente con l’intaglio dai fratelli Filipovski tra il 1819 e il 1824. Visita dell’antico quartiere musulmano. Visita della Moschea Hjunkar, comunemente chiamata Sultan Murat dal nome del sultano che la fece costruire nel 1463.

4° giorno - SKOPJE/TETOVO/OHRID

Partenza per Ohrid. Sosta lungo il percorso a Tetovo. Visita della Moschea Dipinta costruita nel XVII sec. conosciuta anche come Moschea Aladzha. Questo autentico gioiello dell’arte islamica fu costruito nel 1459 con le donazioni di due nobildonne musulmane - Hurshida e Mensure, la cui tomba si trova all’interno del giardino. La moschea si presenta a forma di cubo, interamente decorata sia all’esterno che all’interno con motivi floreali e geometrici. Gli affreschi e i decori in legno, tutti in ottime condizioni, risalgono al 1833 quando l’edificio fu ricostruito ed ampliato da Abdurahman Pasha. Partenza per il Monastero di S. Bigorski (S. Giovanni Battista). Il percorso segue una strada secondaria. Sosta nel villaggio etnografico Vevchani. Arrivo ad Ohrid. Sistemazione in hotel.


5° giorno - OHRID
Visita di Ohrid: si tratta della più bella città della Macedonia e di una delle più affascinanti della penisola balcanica dichiarata patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Situata sulla riva orientale dell’omonimo lago, Ohrid si caratterizza per le sue graziose case bianche con porte in legno, per le sue stradine tortuose e per il prestigio dei tesori d’arte. Si visitano: la Cattedrale di Santa Sofia eretta nel 1037-1056 con interessanti affreschi del XIV secolo, la chiesa di S. Bogorodica Perivlepta del 1259 con forme bizantine e la chiesa dei Ss. Costantino ed Elena della seconda metà del XIV secolo. Al termine visita della Chiesa, simbolo di Ohrid: S. Kaneo. Infine, escursione al vicino monastero di San Naum.

6° giorno - OHRID/KALYSTA/TIRANA
Partenza per l’Albania. Sosta per visitare il monastero rupestre di Kalysta, situato sulle sponde del Lago di Ohrid. Arrivo a Tirana, sistemazione in hotel. 
Visita dei monumenti più rappresentativi del centro della Capitale albanese: la Piazza principale con la statua di Gjergj Kastroti – Skenderbeg, il Museo Storico Nazionale, la Moschea di Haxhi Ethem Bey, il Centro della cultura e del business.

7° giorno - DURAZZO/KRUJA
Partenza per Durazzo. Visita dell’anfiteatro romano risalente agli inizi del II sec. d.C. , in procinto di essere inserito nella lista Patrimonio Unesco. Visita dell’antica fortezza di Kruja – storica città albanese situata a 30 km a Nord - Est da Tirana. La fortezza fu costruita su una collina dominante l’area durante V – VI sec. d. C. su un’area circolare di 2,25 ettari. Visita del ricco Museo etnografico, del Museo Storico ed il mercato d’antiquariato e prodotti tipici artigianali.

8° giorno - TIRANA/ARDENICA/APOLLONIA/VALONA
Partenza in pullman per Valona. Sosta per visitare il Monastero di Ardenica. Arrivo ad Apollonia e visita di uno dei siti archeologici più rilevanti dell’Albania. All’interno delle mura di origine illirica si possono visitare il Bouleteron del periodo ellenistico con sei colonne corinzie del II secolo a.C., il complesso, detto Odeon, le rovine del tempio di Artemide, la Biblioteca, la Fontana e la Casa con Mosaico. Arrivo a Valona. Sistemazione in hotel.

9° giorno - VALONA/BUTRINTI/SARANDA
Partenza verso il Sud, visita del sito archeologico di Butrinti (luogo protetto dall’Unesco) situato quasi al confine meridionale con la Grecia. La vista delle fortificazioni, che datano del VI secolo a.C., evoca il potenziale militare ed economico della città a quel tempo. La collina su cui è costruita la città è circondata da un muro di blocchi ognuno alto più di 2 metri e largo 3,5 m. Proseguimento per Saranda. Arrivo e sistemazione in hotel.

10° giorno - SARANDA/OCCHIO AZZURRO/ARGIROKASTRO/BERAT
Partenza per visitare la suggestiva sorgente d’acqua Occhio Azzurro e proseguimento per la città – museo di Argirokastro, protetta dall’Unesco. Visita della Fortezza con le prigioni e il Museo della guerra. Arrivo a Berat, sistemazione in hotel.

11° giorno - BERAT/BITOLA
Visita di Berat, chiamata anche “la città dalle mille e una finestra”, poiché le facciate delle case, una accanto all’altra, sono costituite esclusivamente da finestre. Bianche e luminose, le case di Berat, si arrampicano su ripidi pendii, lungo entrambe le sponde del fiume, collegate dall’antico ponte sull’Osum, costruito nel 1777. Partenza per la Macedonia. Arrivo a Bitola e sistemazione in hotel.

12° giorno - BITOLA/HERAKLEA/STOBI/DEMIR KAPJA
Breve visita di Bitola: conquistata dai Turchi nel 1382, la città assunse il nuovo nome di Monastir. Delle decine e decine di moschee costruite dai Turchi durante la loro dominazione durata più di cinque secoli, ne rimangono circa una dozzina; la più bella è la cinquecentesca Isak Dzamija, così chiamata perché venne costruita a spese di un ricco mercante di nome Isacco. Passeggiata lungo la via “dei Consolati”. Visita dell’antica città romana di Heraklea, fondata da Filippo II, il padre di Alessandro il Grande, verso la metà del IV secolo a.C. Tra i resti più interessanti del sito si possono ammirare: le terme, il colonnato, l’anfiteatro, i resti delle due basiliche, entrambe con gli splendidi e coloratissimi mosaici (V secolo) raffiguranti figure geometriche, alberi, uccelli, fiori ed animali. Partenza per visitare la città romana di Stobi. Situata lungo la via Axia, Stobi era una delle più grandi città romane presenti nella regione. Attualmente sono stati riportati alla luce circa 15 ettari. Il percorso si sviluppa per alcune centinaia di metri seguendo le antiche pavimentazioni stradali circondate dalle fondamenta dei muri degli edifici pubblici, delle abitazioni, dei bagni pubblici e di alcune chiese. Alla fine si arriva all’anfiteatro (secolo II) ed alla basilica. Collegato alla basilica è il battistero, completamente pavimentato con mosaici bellissimi. Pernottamento nella tenuta vinicola di Demir Kapja.

13° giorno - DEMIR KAPIJA/ZEMEN/SOFIA
Proseguimento verso il Nord-Est per arrivare nel tardo pomeriggio a Sofia. Incontro con la guida bulgara nei pressi del Monastero di Zemen. Fondato nel XIV secolo, il Monastero di Zemen si trova a 76 chilometri da Sofia sulle rive del fiume Struma. Dal punto di vista architettonico rappresenta un assoluta eccezione nel panorama del Medioevo Balcanico. E’, infatti, una sorta di atipico cubo formato da tre absidi semi cilindriche di eguale altezza, racchiuse in una cornice che li unisce in un solo corpo. Anche la parte iconografica non segue i canoni dell’epoca: i dipinti che ospita proseguono la tradizione del periodo pre-iconoclasta nell’arte dell’ortodossia d’Oriente. Arrivo a Sofia e sistemazione in hotel.

14° giorno - SOFIA/ROMA
Visita guidata del centro della capitale bulgara: la Rotonda di S. Giorgio (III sec a.C.) considerata la chiesa più vecchia della città, la chiesa di S. Sofia (XII secolo) e la splendida cattedrale intitolata al grande eroe russo Aleksandar Nevski, inaugurata nel 1912. Pranzo libero. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo Alitalia per Roma. Arrivo nel tardo pomeriggio a Fiumicino.


Apatam Viaggi Tour Operator

Via Bonconte da Montefeltro 128/130 - Urbino
Tel: 0039 0722329488
Fax: 0039 07222610 




Etichette:
0 Commenti

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails
Gli autori del blog dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti dai lettori. Gli autori si impegnano a cancellare nei limiti delle possibilità i commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze. Qualora dovesse sfuggire la cancellazione di commenti lesivi lo si comunichi all'indirizzo e-mail: info@vacanzeinalbania.info