L’Albania al centro di Storie di Confine

Sesto appuntamento con Storie di confine, i reportage prodotti da Videonews, realizzati in collaborazione con Retequattro e Mediafriends, che raccontano storie di dolore e di speranza in alcune delle realtà più degradate del mondo e i progetti di aiuto e sostegno alle popolazioni bisognose, sostenute e promosse dalla Onlus creata da Mediaset, Medusa e Mondadori.

Al centro della puntata, l’Albania e i progetti realizzati da Save the Children e sostenuti da Mediafriends.

Nel reportage si documenta come il finanziamento di Mediafriends abbia permesso a Save the Children di realizzare un progetto di istruzione di base di qualità all’interno del sistema educativo albanese.

Grazie a questa opportunità, gli alunni delle scuole hanno potuto accedere ad un insegnamento più significativo, partecipativo e piacevole, con programmi di formazione sul posto di lavoro per gli insegnanti e con il sostegno materiale alle scuole elementari.

Sono state così coinvolte 50 scuole su tutto il territorio albanese, scuole dove venivano utilizzati metodi di insegnamento tradizionali, ad esempio l’insegnamento a memoria, che limitano lo sviluppo dei bambini.

390 insegnanti sono stati formati in loco e le scuole hanno ricevuto sostegno tramite la fornitura di libri e supporti didattici.

In questo modo, 10mila studenti e 25mila bambini hanno potuto beneficiare di un’istruzione migliore e soprattutto più partecipativa.

L’attività di formazione ha interessato inoltre 117 ispettori dell’Istruzione in tutto il paese e 650 bambini dei cosiddetti “governi dei bambini”, chiamati ad esercitare il proprio diritto all’espressione, partecipando direttamente alla pianificazione delle attività scolastiche.

Storie di confine è un programma Videonews, testata diretta da Claudio Brachino, a cura di Mimmo Lombezzi. Produzione esecutiva di Rossana Mandressi.


da www.monopoli.info




Etichette:
0 Commenti

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails
Gli autori del blog dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti dai lettori. Gli autori si impegnano a cancellare nei limiti delle possibilità i commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze. Qualora dovesse sfuggire la cancellazione di commenti lesivi lo si comunichi all'indirizzo e-mail: info@vacanzeinalbania.info