Eventi > Genova, Albania

Il Museo d’Arte Contemporanea di Villa Croce a Genova ospita fino al 7 febbraio la mostra “Così vicina così lontana. Arte in Albania prima e dopo il 1990”, organizzata in collaborazione con la Galleria Nazionale d’Arte di Tirana, la Galeria Kombetare e Arteve, e la Fondazione Regionale per la Cultura e lo Spettacolo – Wolfsoniana.

L’esposizione, curata da Matteo Fochessati, Rubens Shima e Sandra Solimano, intende rappresentare per immagini i profondi cambiamenti che l’avvento della democrazia ha determinato nella società, nella politica, nella cultura e nella vita individuale e collettiva albanese.

Opere di artisti emergenti, protagonisti di un contesto artistico caratterizzato dalla propensione a rapportarsi con lo scenario internazionale, dialogano e si confrontano con opere del realismo socialista provenienti dalla Galleria Nazionale d’Arte di Tirana.
I temi affrontati sono la quotidianità, il lavoro, l’educazione scolastica, la città e la piazza, la condizione della donna e della vita di coppia; uno sguardo particolare è poi dedicato al ruolo dei media, al volto del potere e al ruolo dell’artista.
L’accostamento su un analogo soggetto di opere così vicine cronologicamente ma così lontane per ispirazione e sensibilità estetica è un’efficace testimonianza delle recenti trasformazioni di un Paese in cerca della propria identità, ma anche l’esempio di un più globale cambiamento che coinvolge società e nazioni.

Artisti in mostra
Kujtim Buza, Klirim Ceka, Perikli Culi, Myrteza Fushekati, Gentian Gjkopulli, Alban Hajdinaj, Oriana Kamberi, Shpetim Kercova, Vilson Kilica, Idlir Koka, Xhemal Lufta, Elsa Martini, Pandi Mele, Aristotel Papa, Alvas Papandili, Heldi Pema, Suela Qoshja, Bukurosk Seydini, Agim Shami, Orion Shima, Sali Shijaku, Gentian Shkurti, Aleidin Tabaku, Leke Tasi, Driant Zeneli, Eltjon Valle.

Per ulteriori informazioni: www.museidigenova.it




Etichette:
2 Commenti

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails
Gli autori del blog dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti dai lettori. Gli autori si impegnano a cancellare nei limiti delle possibilità i commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze. Qualora dovesse sfuggire la cancellazione di commenti lesivi lo si comunichi all'indirizzo e-mail: info@vacanzeinalbania.info