L'Albania adesso è più vicina

E' questa la sintesi della giornata di ieri che ha visto la nomina a Console onorario per le regioni Molise e Abruzzo del professor Savino Cannone, in forza all'Università Cattolica di Campobasso.
Davanti ad un parterre gremito di autorità civili e militari si è svolta la cerimonia ufficiale di insediamento del Console che è avvenuta nell'aula all'interno della Camera di Commercio di Campobasso. Sempre nella struttura camerale hanno trovato ospitalità gli uffici del Consolato.
La cerimonia, iniziata con oltre 45 minuti di ritardo, si è aperta con gli inni nazionali di Albania e Italia a cui sono seguiti gli interventi programmati. Ad aprire è stato lo stesso Cannone che ha ricordato il legame stretto tra le due nazioni anche in considerazione dello storico insediamento albanese in basso Molise. Erano infatti presenti nella sala i sindaci e i gonfaloni di Campomarino, Montecilfone, Portocannone e Ururi. Vi era, in più, anche la rappresentanza del Comune abruzzese di Villa Badessa Rosciano, anch'esso di origine albanese.

In questo quadro generale Cannone ha poi parlato del processo di integrazione che la Regione, con la legge 15 del 1997 sulla valorizzazione delle minoranze linguistiche, ha inteso valorizzare in osservanza dell'art. 6 della Costituzione italiana. Ha ricordato, Cannone, anche la rivista il lingua che rappresenta un valido esempio di come questa politica di integrazione si sia sviluppata in Molise.
L'intervento successivo è stato quello del Prefetto della Provincia di Campobasso, Carmela Pagano, che ha sottolineato il ruolo importantissimo del Console onorario nella costruzione di sinergie di vario tipo: economiche, sociali, culturali. Una figura quella del Console - ha detto la Pagano - con radici antiche e con una indubbia proiezione nel futuro.
Michele Iorio, che tra le tante ed altre cose è anche vice Presidente dell'Euroregione Adriatica, ha espresso soddisfazione per una nomina e per la creazione di un Consolato che aiuteranno a porre in essere progetti e iniziative ideate col Governo albanese. Il presidente della Camera di Commercio, Paolo Di Laura Frattura ha evidenziato i rapporti consolidati di alcune imprese molisani con l'Albania, portando ad esempio l'impresa che lo scorso hanno ha sottoscritto col Governo albanese un contratto da un miliardo di euro.
Ha chiudere la giornata, con un intervento in un buon italiano, l'ambasciatore albanese in Italia, Llesh Kola, che ha avuto parole di calorosa amicizia verso il Molise e verso l'Italia. Ha anche ricordato come in Italia vivano mezzo milione di albanesi perfettamente integrati.


da NovoMolise.net




Etichette:
0 Commenti

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails
Gli autori del blog dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti dai lettori. Gli autori si impegnano a cancellare nei limiti delle possibilità i commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze. Qualora dovesse sfuggire la cancellazione di commenti lesivi lo si comunichi all'indirizzo e-mail: info@vacanzeinalbania.info