A piccoli passi verso l’UE

di Alvise Armellini

Secondo il recente rapporto dell’Ue sui Paesi dell’allargamento, i Balcani occidentali avanzano a piccoli passi, mentre la Turchia resta ancora lontana. Successo per la Macedonia che potrà avviare i negoziati di adesione. Nota dolente, invece, per la Bosnia, a rischio fanalino di coda.

Nonostante la crisi economica, le dispute bilaterali, corruzione e criminalità organizzata ancora dilaganti, i Balcani occidentali procedono a piccoli passi verso l’Europa, mentre la Turchia rimane lontana. E’ quanto traspare dagli ultimi rapporti Ue sui Paesi dell’allargamento, presentati il 14 ottobre alla stampa e l’indomani all’Europarlamento dal commissario Olli Rehn.

Albania

Quello sull’Albania è un altro giudizio positivo: Bruxelles certifica che ci sono stati “progressi sulle principali riforme politiche” e che le elezioni del 28 giugno “hanno rispettato la gran parte degli standard internazionali”, malgrado le accuse di frodi che si sono scambiati socialisti e conservatori. Per Bruxelles resta ancora molto lavoro da fare contro la corruzione e per assicurare “il corretto funzionamento delle istituzioni statali, specie l’indipendenza della magistratura”. La Commissione si dichiara “pronta” a esaminare la richiesta di adesione di Tirana, presentata nell’aprile scorso, non appena il Consiglio Ue darà il proprio assenso.





Etichette:
0 Commenti

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails
Gli autori del blog dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti dai lettori. Gli autori si impegnano a cancellare nei limiti delle possibilità i commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze. Qualora dovesse sfuggire la cancellazione di commenti lesivi lo si comunichi all'indirizzo e-mail: info@vacanzeinalbania.info