Vlerat/Valori, ponte culturale Italia-Albania

TIRANA - E' stato presentato in questi giorni a Tirana il progetto Vlerat/Valori, che ha lo scopo di promuovere uno scambio culturale fra Italia e Albania e un confronto reciproco nei settori dell'istruzione, della formazione, dei media e dell'economia. Il progetto fa parte del programma di iniziativa comunitaria Interreg III A - Italia-Albania Asse IV, Sviluppo della cooperazione istituzionale e culturale, azione 1.

Luigi Triggiani, già autore del libro di economia "Albania Lato B" (una guida appassionata al business in Albania), è responsabile della sede di Tirana del Centro per il commercio con l'estero della Puglia. "Il progetto Vlerat/Valori - spiega - avrà una durata di circa diciotto mesi, durante i quali le province di Bari, Lecce e Brindisi collaboreranno in ambito istituzionale e culturale con alcuni distretti albanesi, come quelli di Tirana, Valona, Saranda, Berat, Fier.

L'Albania vuole dare una nuova immagine di sé, mostrando le potenzialità e i valori di una terra travagliata da mille contraddizioni".

Il progetto prevede uno scambio fra vari partners italiani e albanesi che operano nei settori dei mass media, dell'educazione e della cultura in generale, e si avvale inoltre del supporto di enti pubblici e privati. L'obiettivo finale, oltre alla creazione di una grande mostra itinerante che racconti la cultura e la tradizione albanesi, è quello di creare un partenariato stabile, che non si esaurisca al termine dei diciotto mesi.

Proseguirà ad esempio l'impegno per la realizzazione di attività di formazione professionale, soprattutto nel settore dei prodotti multimediali, e quello per l'apertura di laboratori di lingua italiana per docenti e dirigenti didattici albanesi. A tirare le fila di una cordata di dieci partner italiani e albanesi è l'Ifoc, azienda speciale della Camera di commercio di Bari alla quale è stata affidata la funzione di coordinatrice dell'intero programma.

Triggiani, presente alla conferenza stampa di presentazione del Progetto tenutasi a Tirana, crede nello sviluppo dell'Albania attraverso la riscoperta delle sue ricchezze culturali: "Non abbiamo nulla da insegnare a nessuno, ma possiamo far emergere i valori che esistono".





Etichette:
2 Commenti

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails
Gli autori del blog dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti dai lettori. Gli autori si impegnano a cancellare nei limiti delle possibilità i commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze. Qualora dovesse sfuggire la cancellazione di commenti lesivi lo si comunichi all'indirizzo e-mail: info@vacanzeinalbania.info