Tirana, seminario su programma italiano per le Pmi

Roma, 20 lug (Velino) - Il ministero dell’Economia albanese, in collaborazione con le istituzioni e organizzazioni italiane presenti nel paese, ha organizzato il 14 luglio scorso, presso l'Hotel Sheraton di Tirana, un convegno relativo al programma finanziato dalla direzione generale per la Cooperazione allo sviluppo (Dgcs) della Farnesina per lo sviluppo delle piccole e medie imprese. All’evento hanno partecipato, tra gli altri, i rappresentanti dell’Unità tecnica locale (Utl) della Dgcs a Tirana e dell’Istituto per il commercio estero (Ice). Obiettivo generale dell’iniziativa è contribuire alla crescita economica dell’Albania, all’incentivazione dell’occupazione e alla formazione professionale. Finora hanno beneficiato della linea di credito di importo pari a circa 30 milioni di euro otto imprese, con un finanziamento attorno ai due milioni di euro. Per quanto riguarda i vincoli per accedere ai fondi, invece, uno dei più importanti è che il 70 per cento della somma erogata venga spesa per acquistare prodotti e servizi dall’Italia.


Considerando lo sviluppo del settore privato di un paese come elemento fondante per la sua crescita economica e sociale, il programma per le Piccole e medie imprese (Pmi) si propone di contribuire allo sviluppo economico dell’Albania rafforzando le Pmi, favorendone l’accesso al sistema bancario privato e conseguendo un complesso di risultati congiunti che contribuiscano a creare meccanismi di interazione permanenti tra Pmi e settore bancario. L’impegno economico della Dgcs è volto alla costituzione della linea di credito, di cui usufruiranno le Pmi per la realizzazione dei propri progetti, con l’ausilio di alcune banche commerciali private (Bcp) appositamente selezionate, e alla costituzione di un Fondo di garanzia, necessario per la riduzione del livello di garanzie che le Pmi stesse devono presentare per accedere ai prestiti. Il programma prevede un credito d’aiuto di 27,5 milioni di euro suddiviso in due parti: una linea di credito di 25 milioni di ruro riservata ai progetti di investimento delle Pmi e un Fondo di garanzia di 2,5 milioni. A questi fondi si vanno ad aggiungere circa altri 2,5 milioni in iniziative bilaterali per le Pmi, finanziate dalla Dgcs e dalle Regioni mediante la cooperazione decentrata.




Etichette:
0 Commenti

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails
Gli autori del blog dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti dai lettori. Gli autori si impegnano a cancellare nei limiti delle possibilità i commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze. Qualora dovesse sfuggire la cancellazione di commenti lesivi lo si comunichi all'indirizzo e-mail: info@vacanzeinalbania.info