I fiumi dell'Albania

Drin

Il Drin, per l’importanza del suo bacino(circa 1400 kmq) e per la lunghezza del suo corso(circa 280km), è il fiume più importante dell’Albania. Emissario del Lago di Ocrida, corre col nome di Drin Nero da S a N, finché trova il Drin Bianco, che scende dalle Alpi albanesi e irrora coi suoi innumerevoli affluenti il piano della Metoia, confluendo nel paese dei Ljuma presso il famoso ponte di Vezir. Di qui il Drin comune si incassa in una profonda valle, costretta poi al brusco gomito di Valbona, perché qui vi rimbalza contro il tavolato delle Alpi Albanesi, e quindi continua il suo corso rabbioso per una serie di gole impraticabili e attraversa le regioni più inospiti e selvagge dell’Albania.



Fiume Mat

Il Mati è il grande collettore delle acque del massiccio Mirdita. E’ formato dal Mati propriamente detto e dai due Fani, i quali formano un ventaglio idrografico caratteristico e si riuniscono sotto Nderfusha. Sono corsi d’acqua recenti, torrenziali con valli incise profondamente nei serpentini Mirditini. Il Fiume Mati presenta un letto molto ampio, con estese rive di ciottoli e ghiaia. A monte è presente almeno un impianto idroelettrico.




l'Ishmi è un corto fiume costiero formato dalla riunione di tre torrenti paralleli, le cui sorgenti si trovano al di là dai monti di Tirana sul margine della coltre dell'Albania interna. Arrivati alla muraglia di Kruja, questi torrenti attraversano con gole profonde descivendo un arco di circolo.

Fiume Erzen

Anche l'Erzen è un fiume costiero che presenta nel suo alto corso, al di là dai monti di Tirana, le stesse caratteristiche degli affluenti dell'Ishmi; anche questo fiume attraversa la muraglia di Kruja in una gola a pareti verticali.














Fiume Shkumbin

Le sorgenti dello Shkumbini si trovano nei serpentini del massiccio di Lenja, non lontano dal Lago di Ocrida. E' un fiume che non ha ancora raggiunto il suo profilo definitivo. Impetuoso nel suo corso superiore, si prcipita dalla montagna attraversndo foreste impenetrabili di abeti e faggi. A Librazhd forma gomito a Ovest, asprsmente incassandosi quando sta per giungere nella conca di Elbasan. Fino a questa è un fiume potente, con profondita non inferiore a un metro e mezzo nell'estate e con piene forti nel periodo autunnale delle piogge e in Marzo e in Aprile per il scioglimento delle nevi.

Il Semeni-Devolli è, per importanza, il secondo fiume della regione albanese; nel suo corso di quasi 300 km. raccoglie le acque di più di un terzo dell'Albania meridionale. Il suo sviluppo si può dividere in quattro principali sezioni: Il Devolli Superiore, dalle sue sorgenti nei Gramoz alla piana di Gorica; la Gryka ossia la stretta, che è il corso medio nella quale, il fiume si apre il passaggio atraverso gli altipiani fino alla confluenza della Tomorica; Il Devolli Inferiore, dalla confluenza della Tomorica a quella dell'Osum; Il Semeni dalla confluenza dell'Osum fino al suo sbocco in mare al Sud della laguna di Caravasta. Il Semeni-Devolli è un fiume difficilmente guardabile per le correnti molto rapide e abbondanti quasi tutto l'anno. Nella sezione media e superiore, e specialmente nella Gyka, ha una pendenza molto forte, che poi al piano della Tomorica, si attenua sensibilmente.


Fiume Vjosa

Il più importante e il più pittoresco coso d'acqua dell'Albania Ionica è il fiume Vjosa, che ha uno sviluppo di poco inferiore a 200 km in direzione Nord-Ovest. Ha origine dalle pendici del Pindo a 10 km, a Nord di mezzovo. La stretta più nota di Viosa è quella di Kelcyra, ove il fiume è riuscito a scavarsi la via per una fessura dell'anticlinale dei monti Nemerka-Dhembeli e i monti Trebiscini. Da Mifoli in poi attraversa la piana litoranea con ltto largo e mutevole e si getta in mare a Nord di Valona, protetta da bare di foce.




Fiume Valbona

Il fiume Valbona è famoso non solo per le gole spettacolari e le vertiginose cascate, ma anche per le limpide acque color azzurro. Nella valle del fiume ci sono moltissimi villaggi. Il più famoso e il più facile da raggiungere è Dragobia, circa 15 km da Bajram Curri. Il panorama lungo la strada è magnifico, e una passeggiata per Dragobia rappresenta una gradevole introduzione all’architettura tipica dei paesini in alta quota.



Valbona Valbona (2)





Etichette:
0 Commenti

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails
Gli autori del blog dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti dai lettori. Gli autori si impegnano a cancellare nei limiti delle possibilità i commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze. Qualora dovesse sfuggire la cancellazione di commenti lesivi lo si comunichi all'indirizzo e-mail: info@vacanzeinalbania.info